info@artandcraft-positano.it

Ravaioli Carlo

Ravaioli-bio

Carlo Ravaioli nasce a Ravenna nel 1954. Artista precoce, esegue i suoi primi dipinti a olio già durante l’infanzia e i soggetti privilegiati sono gli elementi costitutivi il paesaggio della pianura tra Ravenna e Forlì dove abita con la famiglia contadina. Conclusi gli studi liceali si iscrive alla Facoltà di Architettura di Firenze ma, abbandonati gli studi universitari anche per problemi di salute, si iscrive a un corso biennale di Disegno Anatomico preso l’Ospedale Rizzoli di Bologna.

Si dedica anche al fumetto, alla fotografia e si impiega in uno studio di grafica e disegno tecnico di Ravenna dove si occupa della riproduzione di manifesti dell’Art Nouveau, da cui la conoscenza e l’influenza su di lui, in questo periodo, del decorativismo di G. Klimt. I suoi interessi, in una formazione sostanzialmente da autodidatta, sono vari e si concentrano via via sulla pubblicità, sulla fotografia, sulla computer graphic e, dagli anni Ottanta, su un confronto con maestri del Novecento come A. Modigliani (da cui una serie di opere), F. Casorati, C. Carrà, B. Saetti e G. De Chirico. Dalla metà degli anni Novanta si dedica sempre più intensamente alla pittura e trova una via personale fondendo sempre più, nel tempo, padronanza tecnica nel campo del disegno e della rappresentazione e solide finalità narrative e figurative dai toni larvatamente surrealisti, notturni e inquietanti. Del 1998 è la sua prima mostra personale all’Oratorio di San Sebastiano di Forlì.
Tra le mostre personali più recenti si citano: Opere scelte (Potenza 2009), Carlo Ravaioli (Ravello 2009) e I luoghi ritrovati a Napoli nello stesso anno; Memoria di altra vita (Meldola 2010); Luoghi apparenti (Ravenna 2011), Paesaggi interiori (Avellino 2011); Identikit (Forlì 2012) su un tema che riproporrà sempre a Forlì nel 2015 e alla Biennale del Disegno di Rimini nel 2016.
Seguito in modo particolare da Marisa Zattini della Galleria Il Vicolo di Cesena, Ravaioli ha partecipato a numerose mostre collettive tra cui 1912-2012 – Giovani Pascoli – Un Mito del Novecento allestita a San Mauro Pascoli e a Cesena nell’occasione del centenario della morte del poeta.

Richiedi info - Acquista le opere / Ask info - Buy the artworks

Attenzione: per avere info o acquistare è necessario inserire il nome dell'opera

Please note: to get info or to buy it is necessary to insert the artwork name

Caro Ravaioli, Ravenna, 1954. An early artist, Carlo Ravaioli already painted his first oil paintings during his childhood and the privileged subjects are the constituent elements of the landscape of the plain between Ravenna and Forlì where he lives with the peasant family. After completing his high school studies, he enrolled at the Faculty of Architecture in Florence but, having abandoned university studies also due to health problems, he enrolled in a two-year course in Anatomical Drawing at the Rizzoli Hospital in Bologna. He also dedicates himself to comics, photography and works in a graphic and technical drawing studio in Ravenna where he deals with the reproduction of Art Nouveau posters, hence the knowledge and influence on him, in this period, of the decorativism by G. Klimt. His interests, in a substantially self-taught training, are varied and gradually focus on advertising, photography, computer graphics and, from the 1980s, on a comparison with masters of the twentieth century such as A. Modigliani (hence a series of works), F. Casorati, C. Carrà, B. Saetti and G. De Chirico. From the mid-nineties he devoted himself more and more intensely to painting and found a personal way by merging more and more, over time, technical mastery in the field of drawing and representation and solid narrative and figurative purposes with larvae surrealist, nocturnal and disturbing tones. His first solo exhibition in 1998 was at the Oratory of San Sebastiano in Forlì. Among the most recent solo exhibitions we mention: Selected works (Potenza 2009), Carlo Ravaioli (Ravello 2009) and The places found in Naples in the same year; Memory of another life (Meldola 2010); Apparent places (Ravenna 2011), Interior landscapes (Avellino 2011); Identikit (Forlì 2012) on a theme that will always be proposed again in Forlì in 2015 and at the Rimini Design Biennale in 2016. Particularly followed by Marisa Zattini of the Il Vicolo Gallery in Cesena, Ravaioli has participated in numerous group exhibitions including 1912-2012 - Giovani Pascoli - A Myth of the Twentieth Century set up in San Mauro Pascoli and Cesena on the occasion of the centenary of the poet's death.