info@artandcraft-positano.it

Cancogni Agostino

Cancogni-bio

Agostino Cancogni è nato a Forte dei Marmi (LU) il 26 Novembre 1950. Diplomato al Liceo Artistico di Carrara, a 19 anni frequenta l’Accademia di Scultura. Ha conseguito numerosi premi. Sue opere si trovano attualmente in collezioni in Italia e all’estero (Arabia, Inghilterra, Svizzera, Germania e America). Provvisto cli notevoli doti e di un naturale talento, Cancogni ha saputo coltivarli con studi appassionati dell’anatomia e del disegno classico.
L’artista si dedica inoltre alla scultura, un amore antico e profondo trasmessogli dal padre, anch’egli scultore. Passato attraverso vari cicli tematici, dal surreale ad un naturalismo di impronta caravaggesca, Cancogni approda oggi a quegli interessi di forma-luce-colore cari alla cultura dell’arte.

L’osservazione della realtà ambientale è parte dell’esperienza quotidiana nella pittura di Agostino Cancogni, ed è certo che si possa parlare di una vera e propria forma di intimismo, nel momento in cui l’artista si raccoglie in se stesso coltivando a lungo le sue segrete emozioni che nascono dal contatto con le cose e le forme che gli sono famigliari.
I soggetti sgorgano dalla memoria, che agisce come filtro attraverso sovrimpressioni o riflessi in un recupero dell’immagine reale meditato però dal ricordo.
Nascono così i suoi paesaggi toscani, le marine, nature morte con fiori secchi ed altri piccoli oggetti dell’attorno domestico, portoni antichi, che hanno addosso le ferite del tempo passato ma che sono animati da una calda luce che dà loro ancora vigore di esistere.
La pittura è sempre molto accurata e mantiene una sorprendente leggerezza di esecuzione, mentre pochi elementi emergenti sensibilizzano gli spazi calibrati e conclusi delle composizioni.

Richiedi info - Acquista le opere / Ask info - Buy the artworks

Attenzione: per avere info o acquistare è necessario inserire il nome dell'opera

Please note: to get info or to buy it is necessary to insert the artwork name

Agostino Cancogni was born in Forte dei Marmi (LU) on November 26, 1950. He graduated from the Art School of Carrara and, at the age of 19, entered the Academy of Sculpture, from which he came out with full marks. He has received numerous awards. His works are currently in collections in Italy and abroad (Arabia, England, Switzerland, Germany and America).
Equipped with remarkable gifts and natural talent, Cancogni has been able to cultivate them with passionate studies of anatomy and classical drawing.
The artist also dedicates himself to sculpture, an ancient and profound love transmitted to him by his father, also a sculptor. Having passed through various thematic cycles, from the surreal to a naturalism with a Caravaggesque imprint, Cancogni today arrives at those interests of form-light-color dear to the culture of art.
The observation of the environmental reality is part of the daily experience in Agostino Cancogni's painting, and it is certain that we can speak of a real form of intimism, when the artist collects himself by cultivating his secret emotions that arise from contact with things and shapes that are familiar to him.
The subjects spring from memory, which acts as a filter through superimpositions or reflections in a recovery of the real image, however, meditated by memory.
This is how his Tuscan landscapes, the marinas, still lifes with dried flowers and other small objects of the domestic environment, ancient doors, which bear the wounds of the past but which are animated by a warm light that still gives them vigor to exist.
The painting is always very accurate and maintains a surprising lightness of execution, while a few emerging elements sensitize the calibrated and concluded spaces of the compositions.