info@artandcraft-positano.it

Bardi Massimiliano

Bardi-bio

Massimiliano Bardi, nasce a Firenze nel 1966. Dipinge da sempre e compie i suoi studi nella sua città, inebriandosi dell’atmosfera di cultura e di sensibilità che si respira in questo luogo unico al mondo. Attratto sin dall’infanzia dal mondo fumettistico e dal colore acceso, e dal disegno essenziale nelle linee e diretto nei contenuti. Affascinato dalla linea di Osvaldo Cavandoli e dai pupazzetti di Keith Haring inizia una sua personale ricerca e studio che lo porta infine ad elaborare un suo personalissimo linguaggio artistico. Personaggi ritratti con volti senza nessun carattere ma, con un unico ed inconfondibile sorriso. Uomini col farfallino e donne coloratissime, tutti ritratti in un’incredibile, quasi frenetica, allegria.

Non il singolo personaggio ma l’atmosfera della composizione è il punto di arrivo della sua pittura. “Guardando una mia opera” dice spesso Bardi “Dovreste sentirne la sua musica e avvertirne l’ambiente”. In numerosi suoi quadri frasi e parole spiegano l’opera e viceversa. Inimitabile la sua citazione “La felicità è …contagiosa!” accostata all’orchestrina Jazz, vero e proprio sunto della sua creatività artistica. La musica è l’altro aspetto predominante nelle opere di Bardi che dipinge sempre cercando di trasferirne ritmo e sensazioni nelle sue opere.Si dedica interamente alla pittura da circa 12 anni e nel corso di questi anni, varie ed importanti sono state le sue collaborazioni pubblicitarie e lavorative. Nel corso del 2018 sarà impegnato in vari eventi artistici internazionali tra i quali realizzerà il manifesto di Umbria Jazz 2018.

Ho sempre pensato che tre sono gli “ingredienti” necessari per essere definiti artisti. Il primo è lo studio; frequentare una scuola o seguire gli insegnamenti di un’artista ti permettono di imparare i fondamentali di un’arte. Il secondo e’ il “talento” e queste nessuno te lo puo’ insegnare. Il terzo ingrediente e’ la “fortuna” necessaria in qualsiasi cosa tu debba fare. Io ho pochissimo del primo, un po’ del secondo e molto del terzo.

Se la salute tiene…continuerò!

Richiedi info - Acquista le opere / Ask info - Buy the artworks

Attenzione: per avere info o acquistare è necessario inserire il nome dell'opera

Please note: to get info or to buy it is necessary to insert the artwork name

Massimiliano Bardi, was born in Florence in 1966. He has always painted and completed his studies in his city, getting intoxicated by the atmosphere of culture and sensitivity that reigns in this unique place in the world. Attracted since childhood by the world of comics and the bright color, and the essential design in the lines and direct in the contents. Fascinated by Osvaldo Cavandoli's line and by Keith Haring's puppets, he began his own personal research and study which eventually led him to develop his own very personal artistic language. Characters portrayed with faces without any character but, with a unique and unmistakable smile. Men with bow ties and colorful women, all portrayed in an incredible, almost frenetic, cheerfulness. Not the single character but the atmosphere of the composition is the culmination of his painting. "Looking at one of my works" Bardi often says "You should hear his music and feel the environment". In many of his paintings, sentences and words explain the work and vice versa. His quote "Happiness is ... contagious!" combined with the Jazz orchestra, a true summary of his artistic creativity. Music is the other predominant aspect in Bardi's works that he always paints trying to transfer rhythm and sensations in his works.He has dedicated himself entirely to painting for about 12 years and during these years, his advertising collaborations have been various and important. and working. During 2018 he will be involved in various international artistic events among which he will create the Umbria Jazz 2018 manifesto.
I have always thought that there are three "ingredients" necessary to be defined as artists. The first is the study; attending a school or following the teachings of an artist allow you to learn the fundamentals of an art. The second is "talent" and no one can teach you these. The third ingredient is the "luck" needed in whatever you have to do. I have very little of the first, a little of the second and a lot of the third.
If health holds ... I will continue!